Disturbi dell’alimentazione: dal Rotary Club Piacenza donazione per la “Casa Lilla”

14 Giugno 2022

Sono oltre 200 le persone affette da disturbi dell’alimentazione prese in carico dall’ospedale di Piacenza, pazienti che necessitano di cure da parte di un’equipe specializzata e anche di un luogo confortevole dove poter intraprendere un percorso terapeutico. Presto avranno uno spazio interamente dedicato e si chiamerà Casa Lilla, un immobile all’interno del nucleo antico che sarà ristrutturato grazie alla generosa donazione di 40mila euro da parte del Rotary Club Piacenza.

Casa Lilla avrà un ambulatorio e tre studi medici, ma soprattutto una sala da pranzo, giardino e porticato dove i pazienti potranno godere di tranquillità e supervisione da parte degli specialisti coordinati dal percorso aziendale Dca. La convenzione per la ristrutturazione è stata firmata oggi pomeriggio nella sede della direzione generale dell’Ausl dal direttore generale Giuliana Bensa e da Augusto Pagani, presidente Rotary Club Piacenza, alla presenza di Mara Negrati, presidente associazione Puntoeacapo, Massimo Rossetti, responsabile percorso aziendale Dca, Jessica Rolla, referente ambulatorio Dca adulti, e degli ingegneri Valerio Tagliaferri e Michela Ruffo.

“Esprimo grande gratitudine per il Rotary, che ancora una volta ci supporta nella ristrutturazione di questo immobile che si trova nel nostro edificio storico – le parole di Bensa – che ci consentirà di avere un luogo accogliente per queste persone e uno spazio apposito dove preparare i pasti e avere l’ambulatorio, con un occhio particolare all’estetica che ha un ruolo importante nella cura di queste patologie”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà