Incendi boschivi: giornata di addestramento per la Protezione Civile

28 Giugno 2022

Come ogni anno anche la provincia di Piacenza si avvicina alla campagna estiva antincendio boschivo, periodo di massima pericolosità per gli incendi di bosco e periodo di attivazione massima per il sistema di Protezione Civile.

In questa fase, le squadre del volontariato di Protezione Civile saranno impegnate in attività di avvistamento, prevenzione e spegnimento, nonché lotta attiva contro gli incendi di bosco, monitorando le vallate piacentine a supporto dei cittadini e concorrendo in stretto accordo con l’agenzia regionale di Protezione Civile dell’Emilia-Romagna, vigili del fuoco e carabinieri forestali.

Il coordinamento provinciale del volontariato di Protezione Civile di Piacenza ha organizzato sabato scorso un momento addestrativo destinato a simulare uno scenario di antincendio boschivo, volto a “rifrescare” le nozioni teorico-pratiche di intervento, nonché le procedure operative previste in collaborazione con i vigili del fuoco e testare nuove tecniche. L’evento ha visto la partecipazione complessiva di 55 volontari, tutti abilitati allo spegnimento su fiamma, i quali hanno provveduto a realizzare una “linea di rilancio” in quota, impiegando fuoristrada antincendio, attrezzature particolari come vasche per il raccoglimento di acqua usate per il prelievo dagli elicotteri, oltre a motopompe e mezzi speciali.

Quest’anno il volontario piacentino potrà contare anche su 34 nuovi operatori antincendio boschivo, i quali si uniranno ai volontari esperti per tutte le attività di previsione, prevenzione e contrasto attivo agli incendi.

“Un doveroso ringraziamento – si legge in una nota diffusa dal coordinamento provinciale della Protezione Civile – è rivolto al Gruppo Buzzi Unicem, proprietario della Cava di Albarola (Vigolzone) dove si sono svolte le attività addestrative, alla società Ge.a.min S.r.l gestore della cava, al sindaco di Vigolzone che ha partecipato attivamente all’organizzazione dell’evento e al sindaco di Podenzano per l’utilizzo dell’Auditorium Comunale.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà