Tenda, sveglia all’alba, niente cellulare: tre giorni di mini naja a Ferriere

28 Giugno 2022

Una “mini naja” – così la definiscono le penne nere locali – a tutti gli effetti.  E’ il campo estivo per bambini dai 10 ai 14 anni organizzato per la prima volta dagli alpini di Piacenza.

Si terrà da venerdì a domenica a Ferriere nella sede della Protezione civile. Con pernottamento in branda in tende da dieci posti, pasti in mensa, sveglia all’alba con inno nazionale e alza bandiera e ritirata al crepuscolo con ammaina bandiera. E naturalmente assoluto divieto di telefonino cellulare. Per chiamare a casa esiste il telefono del capo campo. Ma solo per le urgenze.

I futuri partecipanti hanno già raggiunto da parecchio tempo il tetto massimo consentito: 40 iscritti. “Sono figli o parenti di iscritti alla sezione di Piacenza dell’Associazione nazionale alpini – spiega Gianluca Gazzola, vice presidente sezionale – ma anche ragazzini inviati da alcune società sportive che hanno promosso il nostro campo. Non necessariamente si deve essere collegati alla nostra associazione per partecipare”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà