Castel San Giovanni, via libera ad agevolazioni per ambulanti e pubblici esercizi

05 Luglio 2022

Niente tassa per bar e ristoranti che espongono tavoli e sedie e spunta “calmierata” a 12 euro per gli ambulanti che non hanno posteggio fisso. Sono le due misure adottate dalla giunta di Castel San Giovanni per dare una boccata di ossigeno ai commercianti. Una interessa gli “spuntisti”, cioè gli ambulanti che, pur non avendo un posto fisso, frequentano il mercato settimanale. Per evitare rincari la giunta ha fissato un canone standard pari a 12 euro a volta.

L’altro provvedimento riguarda una trentina di bar e ristoranti che occupano, durante il periodo estivo, il suolo pubblico con tavolini, panche e sedie. Sono quelle che vengono definite occupazioni temporanee. “In questo caso – dice l’assessore al commercio Wendalina Cesario – abbiamo deciso di esentare bar e ristoranti dal pagamento del canone fino al prossimo 30 di settembre”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà