Monitor e telecamere donati alla Neurologia: “Maggiore sicurezza dei pazienti”

07 Luglio 2022

“Un aiuto significativo in grado di migliorare la sicurezza dei pazienti all’interno di un reparto, la neurologia dell’ospedale, particolarmente delicato”.

Sono parole di profonda gratitudine quelle espresse da Giuliana Bensa, direttore generale dell’Ausl di Piacenza, nei confronti dell’imprenditore piacentino Valter Bulla, che insieme al consulente finanziario Alessandro Vincini (private banker di Banca Mediolanum) e al presidente di Metronotte Piacenza, Pietro Ercini, ha dotato la guardiola degli infermieri della neurologia di un monitor – collegato a cinque telecamere all’avanguardia installate in altrettante stanze – per tenere sotto costante controllo i pazienti del reparto.

La donazione è stata presentata ufficialmente nel primo pomeriggio di oggi.

“È un aiuto importante per la loro sicurezza – ha evidenziato il primario Donata Guidetti. – Nel nostro reparto ricoveriamo per lo più pazienti affetti da ictus, una patologia che colpisce in particolare la popolazione anziana, e da altre malattie degenerative in fase avanzata come demenze e Parkinson. Capita spesso che queste persone abbiano fasi di disorientamento e agitazione psicomotoria. Il monitoraggio ci aiuta ad avere una visione continua della loro situazione, a intervenire rapidamente quando serve e, quindi, a evitare le situazioni a rischio”.

“Quando la dottoressa Guidetti ha manifestato l’esigenza si videosorvegliare i letti dei ricoverati – ha quindi spiegato Valter Bulla – mi sono subito messo in moto e dopo un paio di telefonate agli amici Alessandro Vincini e Pietro Ercini siamo riusciti a realizzare questo progetto”.

“Quando Valter mi ha contattato chiedendomi di affiancarlo nella donazione – ha aggiunto Vincini – ho subito accettato. In un momento così delicato per la sanità qualsiasi contributo è estremamente utile. Inoltre sono convinto che quando si fa beneficenza, chi dona riceve sempre di più rispetto a chi entra in possesso del bene donato. Quindi non posso fare altro che ringraziare Valter e la struttura sanitaria per l’opportunità che ci hanno concesso”.

“Quando si tratta di fare del bene per la città di Piacenza non ci tiriamo certo indietro – ha concluso Ercini. – L’iniziativa ci è subito piaciuta tanto e per questo abbiamo deciso di supportarla sia come Metronotte sia come Lasatron, azienda storica e leader del mercato piacentino nei sistemi professionali di massima sicurezza”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà