Katia Tarasconi incontra la Polizia locale: “Obiettivi per lavorare in sintonia”

11 Luglio 2022


In piedi sulla rampa di scale che porta al primo piano del Comando e di fronte a lei gran parte del personale della Polizia Locale di Piacenza che affollava l’area dell’ingresso. Un incontro al quale il sindaco Katia Tarasconi teneva molto: “Come ho ripetuto spesso in campagna elettorale – spiega – ritengo che sia fondamentale prima di tutto conoscersi di persona, guardarsi in faccia e condividere gli obiettivi. E’ quello che sto facendo, un passo alla volta”.

L’incontro si è svolto alle 13 nella sede della Polizia locale, in via Rogerio 3. Ad accogliere il primo cittadino c’erano il comandante Mirko Mussi e tutti i dipendenti che in quel momento non erano impegnati in servizi inderogabili.

“Noi, tutti insieme, rappresentiamo l’Amministrazione comunale – ha detto Katia Tarasconi rivolta agli agenti e a tutto il personale – Siamo all’inizio di un percorso che durerà cinque anni e ci tengo fin da ora a dirvi personalmente che io ci sono e ci sarò per migliorare insieme tutto quello che può essere migliorato”. E ancora: “Ritengo fondamentale che l’ambiente di lavoro sia positivo, sereno e stimolante in modo che tutti possano dare il meglio e in modo che i cittadini percepiscano in modo corretto la funzione e l’attività del Corpo della Polizia Locale, la cui importanza è assolutamente primaria”. “Siete in tanti – ha aggiunto il sindaco – e fate un lavoro complicato a diretto contatto con le persone e, spesso, con le loro problematiche. So che non è semplice far funzionare al meglio una “macchina” articolata come la Polizia locale ma, se lavoriamo in sintonia, parlandoci chiaramente e avendo tutti lo stesso obiettivo, ovvero svolgere al meglio i nostri compiti nell’interesse della comunità della quale siamo al servizio, le cose non potranno che andare bene”.

Dopo aver ringraziato il personale, che ha risposto con un caloroso applauso, Tarasconi è stata accompagnata dal comandante Mussi in una visita ai locali del Comando, a partire dalla Sala operativa in cui le è stato illustrato a grandi linee il sistema di videocamere. Da lì i vari uffici, in ognuno dei quali la sindaca si è presentata stringendo la mano al personale.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà