Autorità fiume Po, Bratti nuovo segretario: “Servono interventi più strutturali”

17 Agosto 2022

Il mal tempo sta condizionato il mese di agosto. Per la giornata di domani, inoltre, la Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha diramato un’allerta meteo evidenziando il rischio di forti temporali e conseguenti frane e piene di fiumi e torrenti.

Si allontana quindi l’emergenza siccità che ha definito tutto il resto dell’estate. “Speriamo che il peggio sia ormai alle spalle, ma le buone notizie non devono farci dimenticare la necessità di interventi più strutturali” le parole di Alessandro Bratti, nominato nuovo segretario generale dell’autorità distrettuale del fiume Po-Mite.

“Il periodo più difficile è passato, ma solo temporaneamente – ha spiegato Bratti durante un’intervista rilasciata all’Ansa – quello che abbiamo vissuto fino a qualche giorno fa non è un evento eccezionale, ma diventerà l’ordinarietà”. Per questo per il nuovo segretario generale il tema principale è quello della gestione delle acque: “E’ necessario trovare il modo di far funzionare un’operazione di mutuo soccorso tra i territori, rafforzando il ruolo regolatorio dell’autorità di distretto”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà