L’agricoltura biologica in campo contro i rincari di luce e gas. “Il bio taglia i consumi”

07 Settembre 2022

Anche l’agricoltura in campo per fornire soluzioni contro i rincari di luce e gas. “L’agricoltura biologica infatti – rende noto la Coldiretti attraverso un comunicato stampa – taglia i consumi energetici e può essere utile a ridurre la dipendenza dal gas russo e per non subire i rincari dei prezzi scatenati dalla guerra in Ucraina che si ripercuotono a valanga dalle aziende agricole alla spesa delle famiglie”.

Una sfida che parte dal Sana di Bologna: salone del biologico che verrà inaugurato domani e che illustrerà il contributo alla riduzione dei consumi energetici dell’agricoltura biologica italiana che è leader in Europa, anche con la presenza delle innovative esperienze dei giovani agricoltori.

Tante le iniziative e i seminari in programma ai quali parteciperà una nutrita delegazione di Coldiretti Piacenza guidata dal direttore Roberto Gallizioli e dalla responsabile del Servizio Agroambiente Enrica Gobbi. Anche lo spazio espositivo di Coldiretti al Sana parlerà piacentino con tre aziende agricole biologiche della nostra provincia che saranno presenti: Podere Paganini di Travo con i suoi vini, l’azienda Monastero di Verano di Podenzano con uova, passata, pasta e altri trasformati e infine l’azienda Bre’ di Calendasco principalmente con le gallette di mais e grano saraceno.

Il settore biologico è molto vivo nel Piacentino, dove sulla base dei dati della Regione del 2021, operano 727 imprese biologiche, su quasi 17mila ettari, una crescita in termini di superfici che dal 2013 ha superato il 100%. Nel 2022 Coldiretti Emilia Romagna ha presentato domande per 64.200 ettari a 2.316 aziende, con Piacenza capofila per numero di nuove aziende.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà