Affidati restauri da 100mila euro per la terrazza di Pigazzano, chiusa da 7 anni

08 Settembre 2022

Il sagrato della chiesa di Pigazzano. Sotto c’era la scuola

Questa volta si vede la luce in fondo al tunnel per la terrazza-sagrato di Pigazzano. I lavori da 100mila euro (fondi ministeriali) sono stati ufficialmente affidati alla ditta Ediltuna di Carlo Maserati, di Gazzola.

Lo spiega il referente dei beni culturali della diocesi Manuel Ferrari e il sindaco di Travo Lodovico Albasi conferma emozionato: “Oggi si parte, sì. C’è stato un grande sforzo da parte del ministero e della curia”, segnala. Anche il Comune in questi anni ha fatto la sua parte, con un pressing costante sulle istituzioni perché la terrazza tornasse ai piacentini e ai tanti che, anche da altre province, sono passati qui per ammirarne stelle e panorama.
Alcuni giorni fa le autorità hanno fatto un sopralluogo nell’area, preliminare all’apertura del cantiere e alla gru, presenti i rappresentanti della Soprintendenza. “Diciamo che è già auspicabile pensare a un secondo lotto di intervento, terminato questo”, è fiducioso l’architetto Ferrari.

La terrazza, che in realtà è il sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta, è in parte chiusa dal 2015 per motivi di sicurezza.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà