Pesavano un chilo a testa: la forza di due gemellini prematuri. “Ce l’hanno fatta”

21 Settembre 2022

Giacomo Biasucci, primario di Neonatologia e Pediatria all’Ausl di Piacenza, non smette di chiarmarli “i piccolini”: due gemelli, un maschio e una femmina, figli di una coppia di Piacenza – sono venuti alla luce alla trentunesima settimana, contro le 40 di rito, con un anticipo di oltre 2 mesi. Poco più di un chilo l’uno, giù di lì anche lei. E’ stato sottilissimo il filo che li ha tenuti per settimane in cura a Piacenza, permettendo le terapie in loco. Ma è stata una battaglia affilata e quotidiana, fino alle dimissioni, avvenute solo pochi giorni fa.

I due gemelli stavano in una mano quando a fine luglio sono venuti alla luce, poco meno di 40 centimetri di lunghezza, e Biasucci, prima di parlare, si è voluto prendere il tempo necessario e ragionevole per dire «ce l’abbiamo fatta». In storie simili, l’imprevisto è purtroppo sempre dietro l’angolo. E molti di quei rischi che a metà agosto il primario aveva paventato, in seguito si sono verificati, puntualmente.

IL SERVIZIO COMPLETO DI SIMONA SEGALINI OGGI SU LIBERTA’ E LIBERTA’ ONLINE

© Copyright 2023 Editoriale Libertà