Fridays for Future in corteo a Piacenza: “Prendere sul serio la crisi climatica”

23 Settembre 2022

“Attuare la transizione dall’energia fossile alla rinnovabile, rendere il trasporto pubblico gratuito ed efficiente, limitare le emissioni di traffico aereo e le produzioni inquinanti”.

Così il corteo piacentino di Fridays for Future – movimento ambientalista ispirato a Greta Thunberg – prova a dettare l’agenda in vista delle elezioni di questa domenica, 25 settembre. Lo ha fatto stamattina nella marcia per l’emergenza climatica organizzata dal Facsal al Daturi, attraverso il centro storico della nostra città.

“Vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica”, rimarca il referente Luca Casana. Presenti studenti, docenti, cittadini, rappresentanti delle istituzioni e attivisti di Legambiente. “Fiducia nella classe politica? Il problema riguarda il sistema. Tutti noi dobbiamo cambiare – risponde Stefano Ghidini, rappresentante di Fridays for Future -. Bisogna prendere sul serio la crisi climatica. Il prossimo governo, di qualsiasi colore politico, dovrà affrontare anni cruciali per il nostro futuro”.

Ad attendere il corteo ai piedi del Duomo il vescovo Adriano Cevolotto, che ha ricordato l’impegno di Papa Francesco sul problema climatico.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà