Palio del fungaiolo, musica e buon cibo: tre giorni di festa a San Giorgio

26 Settembre 2022

Fotoservizio di Emilio Marina

Il meteo non è stato troppo clemente ieri con la 25esima edizione del Palio del Fungaiolo di San Giorgio, evento promosso dal Comune, Pro Loco e Amici di San Giorgio e la partecipazione di tante associazioni, volontari ed espositori che nonostante il tempo bigio non hanno fatto mancare la loro presenza.
“Nozze d’argento” quindi per la manifestazione che per tre giorni porta festa in paese e che ha premiato, nella giornata di domenica, persone e attività che si sono distinte in ambiti e settori diversi: l’arte, la cultura, l’associazionismo, ma anche artigiani, commercianti ed industriali.
Il premio “Al Turass” è un riconoscimento simbolico per dare lustro alle persone del territorio e per riconoscerne tanto senso di responsabilità. L’edizione 2022 è andata a Fausto Bersani, edicolante tuttofare, che ha un innato buonumore e tanta disponibilità nei confronti della clientela e dei suoi compaesani. Lo conoscono tutti, “il Fausto”, perché con la sua Apecar fa consegna giornali, libri e latte a chi fa fatica a muoversi da casa. E la barzelletta, la freddura, non manca mai, nemmeno domenica mattina quando gli è stato consegnata la targa, facendo sorridere i presenti portando il sole in una giornata grigia.
Con l’inno di Mameli eseguito dalla banda di Carpaneto ed il taglio del nastro è stata inaugurata la festa, iniziata venerdì e proseguita fino a domenica sera con tanti momenti di aggregazione, culturali, musicali, gastronomici e il tradizionale Palio del Fungaiolo.
Squadre di amici si sono sfidate a trovare funghi nel giardino davanti al municipio, premiati poi nel pomeriggio. Premiate anche le migliori vetrine a tema.

LA FOTOGALLERY DI EMILIO MARINA

© Copyright 2022 Editoriale Libertà