Sei lavoratori “in nero”: multa da 23mila euro per il titolare di un bar-pizzeria

27 Settembre 2022

 

Lavoratori privi di regolare assunzione: questo è lo scenario emerso durante un controllo effettuato presso un “bar-pizzeria” della provincia dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Piacenza che hanno operato in sinergia con i militari dell’organizzazione territoriale. Prosegue, infatti, l’azione dei carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro quotidianamente impegnati nel capillare controllo del territorio teso a garantire rispetto della legalità finanche sui luoghi di lavoro. In tale contesto, il 23 settembre, i carabinieri hanno proceduto ad ispezionare un’attività commerciale riscontrando delle irregolarità che hanno portato alla conseguente adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. In particolare, è stato riscontrato che i sei  lavoratori impiegati, tre stranieri e tre italiani, erano occupati “in nero”. Per questo motivo, al titolare del “bar-pizzeria”, che aveva anche erogato ai dipendenti retribuzioni in contanti, sono state elevate sanzioni amministrative pari a circa 23.500 euro.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà