“Non ho tentato di rapinare il Rolex, volevo solo difendere la ragazza”

04 Ottobre 2022

“Non sono sono stato io a tentare di rapinare il Rolex a quella ragazza, io ero accorso per aiutarla a liberarsi dai malfattori e poi quando è arrivata la polizia sono scappato perché ho precedenti e non volevo guai”.
Questa la giustificazione di un trentenne marocchino davanti al giudice per l’udienza di convalida. Il giudice ha accolto e le giustificazioni dell’uomo e lo ha rimesso in libertà. Il tentativo di rapina del Rolex era avvenuto una decina di notti fa in via Calzolai. La polizia aveva arrestato poco dopo il fatto il marocchino in via Sant’Eufemia; l’accusa per lui era di tentata rapina. Tuttavia come emerso durante l’udienza di convalida la sua descrizione non corrispondeva a quella fatta dalle vittime circa gli aggressori. La donna assalita dai malfattori era in compagnia di un uomo e la coppia aveva reagito prontamente alla banda del Rolex. Proseguono intanto le indagini della polizia circa i responsabili di questa tentata rapina, pare che siano stati fermati dei sospetti.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà