Il valore del dono tra sostenibilità ambientale e il ricordo di Nadia Toffa

07 Ottobre 2022

Il valore del dono e del donarsi. Si è conclusa oggi la settimana dedicata al dono promossa dall’Università Cattolica del sacro cuore. L’ultimo capitolo che ha chiuso il sipario dopo oltre quaranta incontri ed eventi sviluppati tra le sedi di Piacenza e Cremona si è tenutra in tarda mattinata con la piantumazione di una pianta da frutto per ogni facoltà presente nel plesso universitario.

“Una tradizione che prosegue da sei anni, un’iniziativa che lega il concetto di dono con quello di sostenibilità – le parole del direttore Angelo Manfredini -. Il rispetto dell’ambiente viene simboleggiato attraverso il frutteto che abbiamo voluto nei pressi del collegio Sant’Isidoro, nel quale ogni anno aggiungiamo un filare di piante. Un’iniziativa che portiamo avanti proprio per coinvolgere gli studenti nella cura dell’ambiente e del curato, che in fondo è una cura di noi stessi”.

Il direttore dell’Università cattolica ha definito un grande successo l’ultima edizione del DonoDay, risultato ottenuto grazie alla sinergia creatasi tra insegnanti e studenti: “Abbiamo concluso con una bellissima testimonianza di Margherita Rebuffoni, mamma della giornalista Nadia Toffa che ci ha fatto capire di come Nadia abbia fatto della malattia un dono: noi siamo un dono e possiamo essere un dono per gli altri  e questo modo di pensare si lega perfettamente con l’idea di università che stiamo portando avanti, incentrata sulla persona e sulla qualità delle relazioni tra le persone”.

Margherita Rebuffoni è già stata a Piacenza la scorsa primavera per presentare il libro dedicato alla defunta figlia. E’ tornata oggi per chiudere la serie di incontri offerti dall’università con l’obiettivo di sensibilizzare al valore del donare e del donarsi; le abbiamo chiesto come si trasforma il dolore in dono. “Il dolore si trasforma perchè me l’ha insegnato mia figlia, interagendo con i ragazzi e aiutandoli nel nome di Nadia il dolore è diventato forza – la sua risposta -. Nadia è e sarà sempre nel mio cuore”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà