Bettola: devoluto a due strutture il ricavato della marcia In ricordo di un amico

13 Ottobre 2022

La marcia “In ricordo di un amico”, che perpetua il ricordo di Gigi e Filippo Agnelli e Luigi Albertelli, le tre vittime dell’alluvione del 14 settembre 2015, ogni anno registra centinaia di adesioni (nell’ultima edizione sono stati più di 800 i partecipanti) che permette, insieme alla distribuzione delle magliette della marcia donate dall’imprenditore Valter Bulla e al contributo di tanti commercianti bettolesi (che consente agli organizzatori di avere poche spese) di raccogliere somme di denaro da devolvere in beneficenza.

Il Ginnic Club, primo organizzatore della marcia, con la collaborazione di Avis, Polisportiva BF, gruppo alpini di Bettola, associazione Bettola nel mondo, Comune e commercianti di Bettola, Pubblica assistenza Valnure, Valter Bulla e Meazza Gossolengo, ha scelto quest’anno due realtà del territorio dell’Alta Val Nure cui ha donato materiale utile per la loro attività: il centro diurno per giovani e adulti bettolesi soci dell’associazione “Oltre l’autismo”, che si trova in via Europa, e la Casa residenza anziani Alta valnure di Farini, che ospita persone non autosufficienti. Alla prima, è stato donato in gran parte materiale di cancelleria, alla seconda bavaglie e tavolini che permettono agli ospiti di mangiare seduti a letto o in poltrona. L’aspetto benefico della marcia “In ricordo di un amico” non si chiude qui. Il Ginnic Club e le associazioni infatti, a dicembre, consegneranno, come ogni anno, tre borse di studio ad altrettanti ragazzi meritevoli delle scuole secondarie di primo grado e materiale didattico alla scuola primaria.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà