Consigli e attività per grandi e piccoli. Tutto pronto a Piacenza per “Io non rischio”

15 Ottobre 2022

Diffondere la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile accrescendo al contempo la consapevolezza dei rischi naturali presenti sul nostro territorio. Questi gli obiettivi di “Io non rischio”, la campagna di comunicazione nazionale che oggi colorerà di giallo tutta piazza Cavalli e le altre piazze delle città italiane.

Un evento che vedrà l’impegno di volontari e operatori, al fianco delle istituzioni e del mondo della ricerca scientifica, nei punti informativi “Io non rischio”, per sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. Dalle 9.00 alle 18.00 gazebo e punti info attivi in piazza Cavalli. Fondamentale per la campagna è il ruolo attivo dei cittadini che potranno informarsi e confrontarsi nelle piazze fisiche e digitali dove, con l’ausilio di contenuti interattivi e dirette streaming sui social media, si forniranno spunti e approfondimenti sui rischi e sui comportamenti utili da adottare per proteggere sé stessi e l’ambiente in cui si vive.

In Emilia-Romagna sono al lavoro circa 350 volontari di 48 associazioni.  A livello nazionale “Io non rischio” si svolgerà in circa 600 Comuni e vedrà l’impegno di 8.400 volontari appartenenti a oltre 770 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia. “Io non rischio” è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani.

“Costruiamo insieme una cultura condivisa della sicurezza e della tutela territoriale” il monito del sindaco Katia Tarasconi durante la presentazione dell’evento. Oltre alle attività per grandi e bambini (in partenza alle 9.00 dal Facsal con cappellini e sciarpe gialle) in piazza Cavalli. Dalle 15.00, si terrà un convegno presso l’auditorium Sant’Ilario – moderato dal direttore di Telelibertà Nicoletta Bracchi – attraverso il quale sarà possibile confrontarsi sulla formazione e sull’esercitazione dei cittadini: “Fattori fondamentali per promuovere la cultura di protezione civile“.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà