Ubriaco finisce nel canale con l’auto, patente ritirata. I controlli dei carabinieri

19 Ottobre 2022

Due patenti ritirate e due automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza, un furgone oggetto di furto recuperato, un 65enne denunciato per non aver osservato l’obbligo di dimora e uno straniero denunciato per furto e ingresso illegale nel territorio dello Stato.

Nell’ultimo fine settimana i carabinieri della Compagnia di Piacenza hanno effettuato un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati ed al controllo della circolazione stradale.

Il personale impiegato ha intensificato le normali attività di prevenzione con verifiche inerenti la circolazione lungo la statale che porta in provincia di Pavia e le vie di maggior scorrimento nonché l’attività di prevenzione e contrasto alla commissione di reati.

Oltre alle zone periferiche della città, sono stati soprattutto attenzionati i centri urbani di Rottofreno, Sarmato, Gragnano Trebbiense, Borgonovo Val Tidone e Castel San Giovanni, ispezionando anche le rispettive zone periferiche nonché i luoghi d’aggregazione giovanile.

Nell’ambito dei controlli, i carabinieri hanno denunciato due automobilisti di 34 e 45 anni che a Sarmato e Gragnano Trebbiense, erano alla giuda dei propri mezzi in stato di ebbrezza alcolica. Uno dei due, aveva terminato la propria corsa all’interno di un canale a margine della carreggiata. Aveva un tasso alcolico pari a 1,72 g/l. Ai due automobilisti è stata ritirata la patente.

A Castel San Giovanni la pattuglia della locale Stazione in una zona periferica ha rinvenuto un furgone Mercedes, a cui erano state apposte targhe “ucraine”, che era stato asportato pochi giorni prima a Buccinasco (MI). Hanno provveduto a sottoporre il veicolo a sequestro per successivi approfonditi accertamenti.

Il Radiomobile della Compagnia di Piacenza, che ha garantito durante tutto il dispositivo un pronto intervento, ha sorpreso intorno alle 3 di notte in via Locati dinanzi ad una lavanderia chiusa, un 65enne che era sottoposto all’obbligo di dimora in città con permanenza domiciliare in orario notturno. L’uomo ai militari ha giustificato la sua presenza in loco per il ritiro di un indumento nonostante l’esercizio fosse chiuso. E’ stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Nel pomeriggio, invece, sempre la Radiomobile era accorsa presso un esercizio commerciale di Piazzale Marconi dove hanno denunciato per furto e ingresso illegale nel territorio dello Stato , uno straniero di 22 anni, irregolare sul territorio nazionale perché era stato sorpreso da personale addetto del negozio, dopo aver oltrepassato le casse, con alcuni articoli sportivi del valore di un centinaio di euro. La refurtiva è stata restituita e lo straniero è stato poi messo a disposizione della locale Questura per regolarizzare la sua posizione.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà