Incursioni in villa a Rivalta e Rivergaro: almeno nove “visite” nell’ultimo mese

25 Ottobre 2022

Sono almeno nove le incursioni in villa avvenute nell’ultimo mese nelle zone di Rivalta e Rivergaro. Nel primo caso in un quartiere di villette all’altezza del castello di Rivalta, nel secondo nel quartiere della Castagna, appena sopra al centro di Rivergaro.

Le incursioni sono avvenute nell’arco temporale di circa un mese, dai giorni delle elezioni politiche italiane allo scorso fine settimana. In particolare, nel pomeriggio del 25 settembre, in coincidenza con le operazioni di voto, si è appreso di un furto in villa alla Castagna. Successivamente si è avuta notizia di un altro e, più recentemente, dei cinque di Rivalta. Tutte le incursioni sono avvenute nel periodo di assenza dei proprietari di casa. Assenze brevi, come quelle necessarie per votare o per andare a pranzo dai parenti, o più lunghe, come per chi si trovava in vacanza o chi aveva appena lasciato la seconda casa per trasferirsi in città. Il che lascia supporre che i ladri si avvalgano di un “osservatore” che, nei giorni precedenti i colpi, studia le ville oggetto di attenzione. Potrebbe non c’entrare nulla, ma alla Castagna di Rivergaro alcuni abitanti hanno visto più volte una persona stazionare nel quartiere vicino a una Bmw bianca. Persona “sparita” appena prima della raffica di furti e poi mai più ripresentatasi. Ma è solo un’ipotesi.

Ad agire sarebbe una banda di professionisti. Sarebbero almeno in quattro, tanti sono stati infatti inquadrati e ripresi da telecamere interne alle abitazioni svaligiate. Proprio per evitare di venire riconosciuti agiscono a volto e capo coperto. Un elemento comune di alcuni colpi sarebbe l’effrazione di un’inferriata di protezione portata a termine grazie all’uso di un flessibile. Sono in corso le indagini, intanto gli abitanti si stanno attrezzando con telecamere, impianti d’allarme e facendo i turni (chi può) per lasciare sempre qualcuno in casa.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà