“Farinsieme”, i cittadini si uniscono per progettare presente e futuro del paese

12 Novembre 2022

I cittadini di Farini si mettono in gioco per dare nuove opportunità al paese. L’input è partito da Sara Boiardi che ha lanciato l’iniziativa attraverso un gruppo WhatsApp, chiamato “Farinsieme”.

“Tutti amiamo Farini, abbiamo scelto di abitarci o tornarci spesso. Ho creato questo gruppo perché per me è arrivato il momento di fermarmi a riflettere su come prendersi cura di Farini; il gruppo è aperto a tutti coloro che amano Farini e vogliono dare il proprio contributo per costruire una comunità basata su valori condivisi”.

Il gruppo WhatsApp è poi passato in presenza, in due incontri che si sono svolti a fine ottobre nella sala consiliare del Comune, organizzati da Boiardi insieme a Manuela Ferrari, cui hanno preso parte anche il sindaco Cristian Poggioli e il vice Antonio Mazzocchi i quali hanno assicurato la “disponibilità all’ascolto e alla collaborazione”.

“Penso che sia utile incontrarsi, confrontarsi sulle esigenze di Farini, interrogarsi su quale contributo ognuno di noi può dare alla comunità – spiega Boiardi -. Non sto dicendo che a Farini non ci sia già tanto, ma credo che ci siano ancora tante risorse in potenziale in attesa di prendere forma. Non possiamo perdere questo potenziale, questa voglia di prendersi cura del nostro paese e di fare qualcosa per il bene comune”.

Di qui l’invito a non aspettare che sia sempre qualcun altro (il Comune o altre istituzioni) a fare il primo passo, ma a mettersi in gioco personalmente. Sono quindi stati creati gruppi di lavoro che si occuperanno di sviluppare iniziative sul tema del decoro urbano, socializzazione, bambini, anziani e famiglie, comunicazione, attività culturali e turismo, che saranno presentati nel prossimo incontro del 16 dicembre.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà