Dai musei al verde: così un “esercito” di 200 pensionati supporta il Comune

23 Novembre 2022

E’ un vero e proprio “esercito” di pensionati in supporto al Comune di Piacenza. In totale, circa 200 volontari di Auser in prima linea per la collettività. L’ultimo caso riguarda la cappella ducale di palazzo Farnese, aperta in pianta stabile ai visitatori dei musei civici grazie a sei addetti over 65 in più – ripartiti su tre turni al sabato e altrettanti alla domenica. Ma l’impegno degli operatori dell’associazione va ben oltre ed è fondamentale per la tenuta di certi servizi pubblici.

Solo nel settore della cultura, ad esempio, i volontari di Auser sono 65, in campo per la sorveglianza e la vigilanza nei musei civici, nella galleria Ricci Oddi, alla biblioteca Passerini-Landi e nel museo di storia naturale. Per quanto riguarda le scuole, invece, gli operatori ultrasessantacinquenni risultano 80 per l’accoglienza degli alunni, il supporto alle portinerie e l’attraversamento pedonale, oltre alla recente riattivazione del servizio di pre e doposcuola. Sono quattro, invece, gli anziani che si occupano di piccola manutenzione negli edifici didattici, e cinque quelli che si rimboccano le maniche nelle strutture per persone svantaggiate. Altri volontari – ben 30 di loro – intervengono in sostegno all’ente pubblico nella biblioteca di strada all’Infrangibile, nella baita del parco della Galleana, negli uffici amministrativi, nei bagni pubblici e in brevi mansioni di pulizia, manutenzione e cura del verde in aree di pertinenza scolastica o all’interno delle biblioteche. Poi 15 operatori di Auser fanno la loro parte nelle fasi di accoglienza e uscita dei bambini negli asili.

I dettagli nel servizio del Tgl qui sopra, a cura di Thomas Trenchi.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà