Bettola, Ausl: “Casa della Salute è un modello. Attività torneranno al pre-covid”

27 Novembre 2022

“La Casa della Salute di Bettola è un modello, citato anche al di fuori di Piacenza come esempio virtuoso e come tale l’Azienda intende continuare a svilupparla. In Val Nure, come su tutto il territorio provinciale, l’applicazione dei principi previsti dal decreto ministeriale 77 porterà a un incremento dei servizi. Non c’è nessuna volontà di fare passi indietro o di togliere prestazioni, ma anzi, di tornare alle attività che si facevano prima dell’emergenza pandemica”.

Il direttore generale dell’Azienda Usl di Piacenza, Paola Bardasi, risponde così alle segnalazioni di alcuni cittadini dell’Alta Valnure preoccupati del futuro della Casa della Salute di Bettola, struttura che, rispondendo al principio di portare la sanità più vicino a casa, dà un servizio a tutti gli abitanti dell’Alta Valnure, da Pontedellolio a Ferriere, ma che potrebbe subire nuove riduzioni di prestazioni. Già da prima del covid, segnalano, non sono più attivi gli ambulatori di neurologia, dermatologia, ginecologia e non vengono più erogate le prestazioni di holter pressorio e cardiaco. Inoltre non c’è più la guardia medica durante la settimana.

L’Ausl smentisce il futuro depauperamento della Casa della Salute di Bettola, una prospettiva condivisa di recente anche con il sindaco Paolo Negri il quale ha avanzato alcune richieste per razionalizzare la presenza di specialisti e l’erogazione di servizi, evitando quindi di perderli. C’è poi la questione delle risorse deliberate dalle Regione per 1.650.000 euro per la realizzazione ex novo della Casa della Salute a Bettola nell’area della ex scuola elementare.

Il direttore Bardasi informa che il nulla osta per procedere alla permuta dei fabbricati (attuale Casa della Salute e scuola elementare che sarebbe demolita per ospitare la nuova struttura sanitaria) è arrivato proprio in questi giorni e Ausl e Comune hanno già in agenda un appuntamento a breve per proseguire l’iter amministrativo necessario al progetto.

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà