“In centro luminarie accese in pieno giorno”. L’assessore replica: “Guasto tecnico”

06 Dicembre 2022

C’è chi ha già notato alcuni dettagli anomali nelle decorazioni natalizie in centro storico. A partire, stamattina, dal vistoso “fuori copione” delle luminarie: accese durante la mattinata, in pieno giorno, lungo via XX Settembre e via Daveri, nei pressi di piazza Duomo, ma anche in via Chiapponi e via Legnano. “L’amministrazione comunale ha dichiarato di porre la massima attenzione al risparmio energetico in questo Natale segnato dal caro bollette, eppure alcune luci sono accese in maniera del tutto inutile…”, dice una piacentina. Poi balza all’occhio il villaggio di Babbo Natale in piazza Cavalli: “Nel fine settimana – fa sapere un altro cittadino – la casetta centrale è stata lasciata aperta e incustodita, in balìa dei soliti giovani che bivaccano e disturbano”.

Pronta la replica dell’assessore al commercio Simone Fornasari, che anzitutto motiva l’accensione delle luminarie in piena mattinata: “Il problema è dovuto a un malfunzionamento tecnico dei temporizzatori in seguito al maltempo. La ditta sta provvedendo alla riparazione. Un guasto si è registrato anche sulle decorazioni in via Colombo. Ricordo, comunque, che i costi delle utenze sono a carico della società affidataria. Nonostante ciò – evidenzia Fornasari – il Comune ha richiesto una forte sensibilità sul risparmio, con orari ponderati”. A proposito dell’albero di Natale, “con luci a led a bassissimo impatto energetico”, l’assessore spiega che “è in corso una valutazione su un’accensione anticipata di mezz’ora, alle 16.30, per soddisfare le esigenze dei commercianti”. Sulle sorti della casetta di Babbo Natale, invece, Fornasari assicura che “si chiederà alla società responsabile del villaggio di aumentare i controlli attraverso il contratto stipulato con un istituto di vigilanza privata”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà