Caro materie prime: lievitano i costi per l’Hospice di Borgonovo, 51mila in più

07 Dicembre 2022

Gli Amici dell’Hospice di Borgonovo hanno deliberato un contributo straordinario di 51mila euro che servirà a coprire i maggiori costi del cantiere per la ristrutturazione energetica dell’edificio che ospita le cure palliative. A causa dei rincari delle materie prime la spesa iniziale di 300mila euro è lievitata, fino agli attuali 351mila euro. Una somma che difficilmente Asp, di cui l’hopisce di Borgonovo fa parte, avrebbe potuto sostenere. Per questo l’associazione guidata da Ilaria Luppini ha deciso di farsi carico per intero degli oltre 50mila euro, portando a ben 136mila euro il contributo complessivo di cui l’associazione si è fatta carico per quest’anno. Un impegno importante tenuto conto che le entrate derivano unicamente dalle offerte che si riescono a raccogliere durante le varie iniziative benefiche. Chi volesse contribuire può farlo in via Roma, numero 49, a Borgonovo, dove fino al 24 dicembre è attiva una Bottega del cuore con prodotti agroalimentari e manufatti in legno (aperta da venerdì a lunedì mattina).

© Copyright 2023 Editoriale Libertà