Podenzano, viabilità al centro dell’incontro tra la presidente Patelli e il sindaco Piva

19 Gennaio 2023

È ripresa la serie di appuntamenti che la presidente della Provincia di Piacenza, Monica Patelli, ha avviato per incontrare i sindaci nei rispettivi Comuni: per la sua visita istituzionale a Podenzano, la presidente Patelli – accompagnata dal dirigente del servizio Viabilità Davide Marenghi – è stata ricevuta in Municipio dal sindaco Alessandro Piva.

Al centro dello scambio di informazioni sono state le principali tematiche relative alla viabilità, in quanto il territorio comunale è attraversato da due strade di grande percorrenza (la Statale n. 654 di Val Nure e la Provinciale n. 42 di Podenzano).

Per ridurre le potenziali situazioni di rischio il Comune ha individuato diverse soluzioni (attraversamenti pedonali, marciapiedi, semafori intelligenti), la cui realizzazione è attualmente allo studio.

Per il ponte sul Nure lungo la Strada Provinciale n. 6 di Carpaneto, al confine con il territorio comunale di San Giorgio Piacentino, il Comune di Podenzano auspica la realizzazione di una pista ciclabile, che potrebbe costituire un tassello importante nell’ambito di un futuro collegamento ciclabile senza soluzione di continuità tra Podenzano e San Giorgio.

Tra gli altri punti toccati nel colloquio anche il trasporto pubblico locale, in relazione agli spostamenti dei numerosi studenti podenzanesi che frequentano le scuole cittadine.

“Anche l’approfondimento della realtà di Podenzano – evidenzia la presidente Monica Patelli – conferma il valore della presa di contatto diretta con le realtà del territorio. Rafforzare la comunicazione tra le istituzioni locali resta prioritario, nel caso di Podenzano soprattutto in merito alle questioni viabilistiche. In relazione alle proprie competenze – che sono dirette soltanto sulla Strada Provinciale n. 42, mentre la Statale n. 654 è gestita da Anas – la Provincia valuterà come intervenire a supporto delle possibili migliorie, con l’obiettivo di implementare la sicurezza di tutti”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà