Tumori, mortalità tra 20-64 anni nel Piacentino più alta che in Regione e in Italia

25 Gennaio 2023

Il tasso standardizzato di mortalità per tumore nella fascia di età tra i 20 e i 64 anni nella provincia di Piacenza è di 8,7 persone ogni 10mila abitanti; in Emilia Romagna è 7,6 e in Italia 8,1.
È questo uno dei principali dati che emerge dal rapporto Bes, Benessere equo e sostenibile giunto alla quarta edizione e presentato dalla Provincia di Piacenza. L’indagine è sviluppata in collaborazione con il Cuspi (Coordinamento degli uffici di statistica delle Province italiane e l’Istat).

Undici le dimensioni analizzate attraverso 77 indicatori che complessivamente scattano una fotografia economico, sociale e ambientale del territorio.
In generale, il posizionamento del territorio piacentino è positivo nel confronto con la realtà nazionale, in particolare per quel che riguarda aspettativa di vita, istruzione, formazione, lavoro, sicurezza mentre si presenta più debole rispetto al resto dell’Emilia Romagna in tema di salute, istruzione, benessere economico.
Gli indicatori in cui andiamo meglio sono quelli relativi alla presenza di istituzioni no profit, l’incidenza dei Neet, invece occorre migliorare sul numero di giovani laureati, di laureati in discipline tecnico scientifiche, disponibilità di verde urbano, innovazione e presenza di imprese e lavoratori nel campo di cultura e creatività. 
Alla conferenza di presentazione hanno partecipato il presidente della provincia Monica Patelli, il consigliere Claudia Ferrari, il direttore generale Vittorio Silva e il referente dell’Ufficio Statistica Antonio Colnaghi.
Il Bes è considerato dagli amministratori locali uno strumento fondamentale per pianificare le politiche pubbliche.  

LEGGI IL REPORT COMPLETO

 

 

 

 

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà