Violazioni igienico sanitarie e merce non tracciata: due esercenti nei guai

21 Giugno 2023

Foto di repertorio

Nella giornata di ieri la Questura ha organizzato un servizio di controllo straordinario, concordato in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, diretto anche a verificare il rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza sul lavoro. Presenti anche Asl e vigili del fuoco. 

Un supermercato in città è stato chiuso dai vigili del fuoco, per delle irregolarità in materia di sicurezza e uscite di emergenza. 

In zona è stato controllato anche un parrucchiere. La Asl, dopo gli accertamenti, si è riservata la proposta di ordinanza sindacale di chiusura per gravi violazioni igienico sanitarie. 

Controllata infine una macelleria in zona stazione: la Asl ha proceduto al sequestro di una ingente quantità di merce alimentare per inosservanza delle norme sulla tracciabilità degli alimenti. L’esercente ha 48 ore per consegnare i documenti richiesti, pena la sospensione dell’attività. 

Nel locale è stato rintracciato un cittadino straniero irregolare, poi espulso con ordine del questore. 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà