Cinema

Un thriller intimista squarcia la notte del Bobbio Film Festival

30 luglio 2019

La marcia del Bobbio Film Festival non si arresta. Nella quarta serata spazio all’opera prima di Manfredi Lucibello che ha presentato nel Chiostro di San Colombano il film “Tutte le mie notti”.

Si tratta di un film di genere molto interessante in grado di trasportare lo spettatore nell’atmosfera del thriller. Nelle strade deserte di una cittadina di mare si materializza un incontro casuale. E’ notte fonde quando la diciassettenne Sara, in fuga da un pericolo, e la quarantenne raffinata Veronica si trovano faccia a faccia. Da qui un’improvvisa e inimmaginabile occasione di cambiamento delle rispettive vite. “Il racconto è incentrato – ha spiegato Lucibello – sul torbido percorso mentale che compie ognuno dei personaggi, smarriti in una notte piena di colpi di scena. Potremmo definirlo un thriller intimista”.

Ospiti della serata, oltre al regista, i produttori Carlo Macchitella e i Manetti Bros che saranno alla guida dell’atteso “Diabolik”, progetto ambientato negli anni Sessanta: “Si tratterà di un film “oscuramente romantico”. Come sapete il suo volto sarà quello di Luca Marinelli, a Miriam Leone, che sarà qui al festival venerdì 2 agosto, abbiamo dato le sembianze di Eva Kant mentre Valerio Mastandrea ci è sembrato perfetto per il ruolo dell’ispettore Ginko. L’intenzione è di rispettare assolutamente l’originale. Siamo felicissimi di portare al cinema un progetto del genere”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Provincia