Coro Valcuriasca

Calendimaggio 2.0, ecco il risultato ai tempi del Coronavirus. VIDEO

1 maggio 2020

Non si ferma il canto della nostra montagna. Anzi arriva ancora più forte anche se necessariamente in formato digitale, al Calin di maggio, il cantamaggio tradizionale che quest’anno non può essere celebrato a causa delle normative di contenimento del contagio da Coronavirus. Il coro Valcuriasca ha allenato l’ugola e si è messo in gioco provando a cantare su una piattaforma di comunicazione che tramite i telefonini o i computer permette di collegarsi, anche se ciascuno da casa propria. Qualche prova, un po’ di adattamento e via, ecco il risultato. Ad aprire il loro canto, eccezionalmente l’arte unica dei Musetta, Bani e Marion. Questo video – spiegano i promotori dell’iniziativa – vuole raggiungere tutti quelli che ogni anno partecipano al Calin di maggio e i tanti anziani delle alte valli ora chiusi in casa, per ricordare loro che non sono soli e che torneremo presto, appena sarà possibile, a cantare la voce delle nostre montagne.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Provincia