Il premio Gazzola al restauro del castello di Viustino. “Valorizziamo arte e cultura”

16 Maggio 2022

Nell’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano è stato conferito il premio Piero Gazzola dedicato al restauro del patrimonio monumentale piacentino a Guido Guardabassi, proprietario del castello di Viustino. Con lui è stata premiata anche l’architetto Isabella Tampellini, che ha curato il progetto di restauro.

Il premio è stato istituito nel 2006 alla memoria dell’architetto piacentino Piero Gazzola e, in questi sedici anni di vita, si è posto l’obiettivo di riconoscere la qualità degli interventi conservativi di palazzi, ville, castelli, torri, chiese e cicli pittorici all’internod ella provincia di Piacenza.

“Il destino ha voluto che nascendo italiani ci trovassimo circondati dal patrimonio culturale più bello e grande al mondo, grazie all’ingegno dei nostri predecessori – le parole di Domenico Ferrari Cesena, ideatore del premio – questo però comporta la responsabilità di conservare e tutelare le nostre meraviglie. Il premio Gazzola nel suo piccolo è stato ideato proprio con l’obiettivo di promuovere e alimentare scelte di conservazione”. Rispettare il passato, ma guardando al futuro quindi perchè “abbiamo il dovere di tramandare nelle migliori condizioni possibili il nostro enorme patrimonio culturale”.

“Abbiamo deciso di premiare Guardabassi perchè sentivamo il bisogno di ringraziarlo a nome della comunità per gli importanti lavori di restauro finanziati al castello di Viustino che ha un inestimabile valore storico e culturale – evidenzia Ferrari Cesena -. L’aspetto che ho apprezzato di più riguarda il tempo: il restauro del castello non è ancora finito e va avanti da oltre 25 anni, simbolo di cura e di attenzione al dispendio di capitali. Spero possa essere un esempio per altri restauri”.

“E’ un momento di celebrazione – le parole di Roberto Reggi, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano – perchè oggi si celebra un importante intervento di restauro che guarda al futuro. Apprezzo particolarmente questo riconoscimento perchè premia sia il pubblico che il privato che decidono di investire all’insegna della valorizzazione del patrimonio artistico culturale”. Il premio dalla sua istituzione è finanziato e sostenuto dalla Fondazione in sinergia con la Banca di Piacenza.

“Un premio che mi emoziona e che onora la mia famiglia – il commento di Guardabassi, proprietario del castello di Viustino – come ricorda il professore Ferrari Cesena spero possa servire da esempio per chi con più talenti di me magari farà anche cose migliori”.

IL CASTELLO DI VIUSTINO:

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà