Lavoro, Cgil: “Migliorano i tassi occupazionali ma precarizzazione crescente”

14 Aprile 2017

Saranno presentati ufficialmente martedì 18 aprile alla sede della Cgil i dati dell’Osservatorio economia e lavoro sul territorio piacentino a cura dei ricercatori dell’Ires Emilia-Romagna.

In base all’analisi, il mercato del lavoro nel Piacentino pur registrando un effettivo miglioramento nei tassi occupazionali, l’andamento complessivo delinea il profilo di una crescente precarizzazione, in particolare per quanto riguarda gli avviamenti.

Dal punto di vista macroeconomico, lo scenario che emerge dai principali indicatori è apparentemente contraddittorio. Da un lato, viene registrato un andamento positivo per quanto riguarda il valore aggiunto, l’andamento congiunturale e il saldo import-export. Dall’altro, invece, la demografia d’impresa sembra raccontare lo scenario di una crisi che ha messo in particolare difficoltà le aziende artigiane, le piccole imprese dei settori industriali più che del terziario. Una parziale spiegazione di questo fenomeno – secondo gli esperti – è legata all’effetto ritardante degli ammortizzatori sociali, che vedono nel 2016 una significativa flessione delle ore di cassa integrazione.

Dal punto di vista demografico il segno si conferma negativo trainato dal decremento della popolazione straniera in età attiva.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà