Turismo in Area vasta

“Destinazione Emilia”: Rolleri vicepresidente. “Superare le divisioni”

29 settembre 2017

Presidenza a Reggio Emilia, vicepresidenza a Piacenza, sede a Parma. È strutturata così “Destinazione turistica Emilia”, organismo regionale nato pochi mesi fa con l’obiettivo di attrarre turisti da tutto il mondo nei tre territori emiliani dell’Area vasta. L’ente è in fase embrionale, il cda ha approvato l’assegnazione della vicepresidenza a Piacenza e il ruolo è stato affidato al presidente della Provincia, Francesco Rolleri. Insieme al sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri e al sindaco di Bobbio, Roberto Pasquali, Rolleri fa parte anche della Cabina di regia.

Il 2017 è stato l’anno della nascita e della definizione dei ruoli, il 2018 sarà più operativo con la stesura dei progetti incentrati su tre cardini: enogastronomia, arte e cultura. “Abbiamo un grande potenziale, siamo la Food Valley dobbiamo superare le divisioni e mostrarci uniti per portare la gente a scoprire le nostre terre e il nostro modo di vivere” ha commentato Rolleri. “Nel mese di ottobre ci riuniremo con enti e associazioni locali per raccogliere le idee da proporre per il prossimo anno”. Tra i progetti per il 2018 che certamente verranno considerati c’è anche la mostra su Annibale, la cui idea era stata lanciata alcuni mesi fa dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano. Al momento sono 87 i comuni delle tre province aderenti a “Destinazione turistica Emilia”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica

NOTIZIE CORRELATE