Formec Biffi, svolta green. Pietro Casella: “Anticipare l’evoluzione del gusto”

02 Febbraio 2021

E’ un sorriso molto fresco quello che Pietro Casella mostra in formato gigante sulla copertina del supplemento “L’Economia” del Corriere della Sera uscito ieri, 1° febbraio, in edicola.
E lo accompagna un gesto della mano con il pollice alzato, un “like” che dice bene, ispira approvazione. Del resto, Casella, patron di Formec Biffi, ne ha tutte le ragioni.
E’ la frontiera dei sughi freschi, come l’innovativo cacio e pepe, lanciata nel 2020, è la sostenibilità del packaging, sono le ricette naturali e i recenti accordi con Usa e Asia a promuovere il nuovo scatto nella crescita dell’azienda di San Rocco al Porto che ha 220 dipendenti, un fatturato di cento milioni e un piacere del buon vivere del tutto originale, come dimostra Corte Biffi “luogo di convivialità per conferenze, seminari, cene di gala e colazioni di lavoro” molto frequentato dai piacentini.
Il patron di Biffi è stato scelto dunque come esponente di un’imprenditoria partita facendo leva sulle proprie forze e risorse personali, ricca di fantasia, protesa ad anticipare i gusti del consumatore e a tenere insieme economia e società.

SU LIBERTA L’INTERVISTA DI PATRIZIA SOFFIENTINI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà