Il 70% di Antas ceduto ai tedeschi di Getec. “Benefici e assunzioni sul territorio”

01 Giugno 2021

La sede di Antas a Gragnanino

“E’ estremamente positivo per il Gruppo Antas entrare a far parte di una società come Getec”.
Ecco il primo commento dell’amministratore delegato di Antas Spa, Giovanni Pontrelli, all’ufficializzazione della notizia che la società leader nei servizi energetici con sede a Gragnanino ha ceduto il 70% delle azioni al gruppo che ha sede nel Magdeburgo, in Germania.
Il valore dell’operazione non è stato reso noto. Da oggi stesso l’integrazione è in essere.
Le azioni di Antas e di tutte le sue associate, come Energy Wave, vengono trasferite a G+E Getec Holding GmbH.
Il Gruppo Giglio conserva il 30%delle azioni.

Il futuro? “Questo non è settore mordi e fuggi – spiega Pontrelli – i clienti hanno contratti di lungo periodo, le società creano forti competenze interne e non vengono stravolte o delocalizzate, non sarebbe conveniente per chi investe, per noi è una certezza. Piacenza avrà solo benefici e crescendo dovremo assumere, le assunzioni si fanno sul territorio”.
Il Gruppo Giglio arriva oggi alla dimensione di un migliaio di persone, oltre alle 600 di Antas, le 200 di Deenova. E con Getec altre 200 saranno, nei prossimi due mesi, assunte in Italia, qualche decina anche nel Piacentino.
Confermato anche il management attuale di Antas.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà