Agazzano: il Comune è in predissesto, ma aumentano le indennità della giunta

21 Febbraio 2022

La giunta comunale di Agazzano

Circa 250 euro in più al mese per il primo cittadino Maurizio Cigalini, 25 euro in più al vicesindaco Filippo Michelotti e 37 euro in più per l’assessore Romina Pinotti: anche ad Agazzano, come accade in altri Comuni che seguono il decreto del ministero dell’Interno, sono state riviste in aumento le indennità per la giunta.
Una scelta che però, a pochi giorni dalla dichiarazione di “predissesto” del Comune per i conti in rosso, fa storcere il naso: “Ingiusto approfittare della condizione finanziaria così disperata nella quale ci troviamo”,  sottolinea il consigliere Arrigo Maestri del gruppo di minoranza “Progetto Comune”. “Se fossi stato sindaco – aggiunge – avrei accantonato la mia indennità per creare un fondo da mettere a disposizione delle varie emergenze: dalla scuola, al sociale, a chi non può pagarsi le bollette”.
In base ai nuovi calcoli, l’indennità del sindaco passerà quest’anno da 1659 a 1906 euro mensili, quella del vice da 165 a 190 euro e quella del terzo componente della giunta da 248 a 285 euro.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà