Provincia: 19 milioni per opere pubbliche, 7 per il ponte di Castelvetro

09 Marzo 2022

Sono “salvi” gli interventi sul ponte del Po di Castelvetro, per il miglioramento della provinciale 587R tra Piacenza e Cortemaggiore e per il consolidamento del ponte di Tuna. La Provincia conferma l’impegno da oltre 19 milioni di euro su diciotto opere la cui partenza era prevista per il 2021 ma che sono slittate per vari problemi di tipo burocratico, per ritardi autorizzativi o per lungaggini legate agli espropri che hanno fatto saltare le gare. Tutti gli interventi sono stati riconfermati nel 2022, ai quali si aggiungono altre tre nuove opere pubbliche da oltre mezzo milione di euro in totale.

La conferma è arrivata nell’ultimo consiglio provinciale nel quale si è votato all’unanimità per la riconferma delle opere pianificate ma finora mai realizzate. Quella più sostanziosa dal punto di vista economico – come ha spiegato il consigliere delegato Massimiliano Morganti – riguarda gli attesi lavori di manutenzione straordinaria del ponte sul Po della Sp 10 a Castelvetro, che da soli valgono 7 milioni e 571mila euro. Vengono confermati a bilancio un milione e 577mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria del ponte di Tuna tra Gazzola e Gossolengo, proprio in questi giorni in fase di “test” statico. E tra gli interventi principali sulle strade ci sono gli altrettanto attesi lavori sulla provinciale 587R di Cortemaggiore, nota per la sua pericolosità: con oltre un milione di euro si andranno a “raddrizzare” alcune curve insidiose.

Buone notizie anche per gli istituti scolastici: via libera ai lavori di miglioramento anti-sismico degli istituti Colombini (due milioni e 200mila euro) e Respighi (un milione e 800mila euro). Si rimuoverà con 185mila euro la coibentazione in amianto all’istituto Raineri-Marcora mentre vengono rivisti al ribasso (erano 390mila e diventano 357mila euro) i lavori per migliorare le prestazioni energetiche delle scuole di Borgonovo.

Altri tre interventi, inizialmente non previsti, sono stati inseriti nel piano delle opere pubbliche del 2022 grazie a nuove disponibilità finanziarie dell’ente di via Garibaldi. Per 215mila euro si procederà infatti, alla ricostruzione della strada a Roccassa sulla provinciale 15 di Morfasso e su un ulteriore tratto della Sp 356R di Salsomaggiore Bardi mentre con altri 190mila euro si prevedono lavori urgenti per la sistemazione della provinciale 34 di Pecorara. Infine, con 159mila euro, si interverrà nuovamente sulla provinciale di Cortemaggiore con lavori di consolidamento e asfaltature su vari tratti. «È bello vedere – commenta la consigliera Patrizia Calza – che dopo anni di ristrettezze di bilancio ora c’è la possibilità di lavorare con soddisfazione. Gli interventi sulla strada di Cortemaggiore sono una priorità».

LA NOTA STAMPA DELLA PROVINCIA – È tornato a riunirsi nel pomeriggio di ieri (mercoledì 9 marzo 2022) il Consiglio Provinciale di Piacenza, che si è aperto – su invito del presidente Patrizia Barbieri – con un minuto di silenzio per le vittime del conflitto in corso in Ucraina. Dopo il consueto spazio dedicato alle comunicazioni, il primo punto all’ordine del giorno ha riguardato il Provvedimento del Presidente n. 22 del 16 febbraio 2022 con il quale sono state effettuate due operazioni: la presa d’atto (che rientra nelle competenze del Presidente) del preconsuntivo 2021 predisposto dagli uffici, sulla cui base sarà poi redatto il consuntivo vero e proprio che sarà approvato dal Consiglio Provinciale in aprile, e la decisione (portata alla ratifica del Consiglio) di apportare alcune variazioni al bilancio. Con il Provvedimento è stata reintrodotta (finalmente conclusa la Conferenza dei Servizi) la previsione relativa alla manutenzione straordinaria del ponte sul Po di Castelvetro Piacentino lungo la Strada Provinciale n. 10R Padana Inferiore: è stata reinserita a bilancio per un importo di 7.571.270 euro. Sono stati inoltre inseriti gli stanziamenti di entrata e di spesa riferiti ad uno dei due stralci dei lavori di manutenzione straordinaria e di miglioramento antisismico del liceo Colombini, per 1,2 milioni di euro. È stato infine effettuato l’aggiornamento delle previsioni di bilancio sulla base delle somme per le funzioni di assistenza agli alunni con disabilità delle scuole secondarie di secondo grado: gli stanziamenti, da una previsione iniziale di 400mila euro, si assestano a 564mila euro. Approvato all’unanimità anche il consistente aggiornamento del programma delle opere pubbliche, illustrato dal consigliere provinciale con delega ai Lavori Pubblici Massimiliano Morganti. Con la variazione vengono reintrodotte 18 opere già previste nel 2021, ma posticipate dalla tardiva pubblicazione degli atti di concessione dei finanziamenti statali, dalle procedure espropriative o dal prolungarsi (nel caso delle scuole) dei tempi di progettazione, e se ne aggiungono altre tre (tutte di ricostituzione di corpi stradali) grazie a nuove disponibilità finanziarie. A parte i suddetti lavori al ponte di Castelvetro Piacentino, gli interventi viabilistici più rilevanti sono quelli di manutenzione straordinaria del ponte sul Trebbia di Tuna, per quasi 1,6 milioni di euro, e di rettifica di una porzione del tracciato della Strada Provinciale n. 587R di Cortemaggiore, ma ogni vallata è interessata in misura significativa. Per quanto concerne invece gli istituti superiori di competenza dell’Ente, spiccano – oltre all’intervento in due stralci per il Colombini, per un totale di 2,2 milioni – i lavori di miglioramento antisismico per 1,8 milioni da svolgere al liceo Respighi, la rimozione della coibentazione in amianto al Raineri-Marcora (185mila euro) e gli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche all’edificio scolastico provinciale di Borgonovo Val Tidone (per 357mila euro). Il Consiglio Provinciale ha infine approvato il nuovo “Regolamento provinciale per lo svolgimento degli esami per il conseguimento dell’idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di insegnante e/o istruttore di autoscuola”, abrogando il precedente che risaliva al 2003. Il nuovo regolamento, illustrato da Paola Galvani in qualità di consigliere con delega a Trasporti Pubblici e Mobilità, accoglie tutte le modifiche normative intercorse in questi anni.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà