Si chiude la campagna elettorale. Noi moderati: “Proposte concrete”

23 Settembre 2022

Il comunicato di Noi Moderati per la fine della campagna elettorale.

“Concretezza, serietà, responsabilità. Essere moderati non vuole dire non avere coraggio. Vuole badare ai fatti, ai progetti, alla risoluzione dei problemi”. Nell’ultimo giorno di campagna elettorale Francesca Gambarini, candidata alla Camera dei Deputati per Noi Moderati (centrodestra) nel collegio di Piacenza, Parma, Reggio Emilia ha incontrato i suoi sostenitori. “In questa campagna elettorale abbiamo fatto proposte concrete e realizzabili. Un esempio: si è parlato di come abbattere le bollette. Noi siamo stati gli unici a dire come si può fare e come lo si può fare subito. Cioè utilizzando i fondi già disponibili del Fondo europeo di sviluppo regionale. Tutti, cittadini e imprese, ne avrebbero un vantaggio immediato. Come lo avrebbero da una vera sburocratizzazione e semplificazione delle norme, tra cui quelle che regolano gli appalti” ha spiegato. In riferimento al territorio del collegio, Gambarini ha confermato la sua attenzione alle infrastrutture e alla sanità: “L’Emilia ha bisogno di infrastrutture efficienti per essere competitiva. Uno dei miei primi impegni sarà quello di vigilare sull’effettivo arrivo dei fondi promessi per opere come TiBre, Pontremolese e quarta corsia dell’A1. Mi impegnerò poi per la sicurezza negli ospedali, proponendo di rendere obbligatoria la presenza di un posto di polizia attivo h24 all’interno delle strutture sanitarie”. “Votare Noi Moderati significa scegliere una squadra di persone che si impegneranno per il loro territorio, forti della loro esperienza nelle amministrazioni locali e nel lavoro. Porteremo equilibrio nella coalizione per essere custodi dei conti e garanti dello sviluppo. Questo è il vero voto utile” ha concluso.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà