CRV – Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio

18 Maggio 2021

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato a larghissima maggioranza, senza voti contrari, la Proposta di legge, di cui è primo firmatario il consigliere Marco Dolfin (Liga Veneta per Salvini Premier), “Modifiche alla Legge regionale 8 maggio 2009, n. 12, ‘Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio’”. Il Pdl, già licenziato dalla Seconda commissione consiliare, è stato illustrato in aula dal Relatore Dolfin (LV) e dal Correlatore Elena Ostanel (VcV).

“Il Progetto di legge – ha spiegato il Relatore Dolfin – attribuisce alla Regione un ruolo di promotore e facilitatore per la stipula di convenzioni e accordi di programma con comuni e consorzi di bonifica per la progettazione ed esecuzione di interventi incidenti sul reticolo idrografico minore di competenza di privati, funzionali alla tenuta complessiva del sistema di sicurezza idraulica. Viene stabilito che l’individuazione dei relativi interventi da parte del comune costituisca dichiarazione di pubblica utilità. Gli interventi urgenti e indifferibili sono eseguibili, in caso di inerzia dei privati, con oneri a loro carico”.

Il Correlatore Ostanel ha sottolineato che “il Progetto di legge favorisce giustamente accordi e convenzioni tra Regioni, Comuni e Consorzi di bonifica, per prevedere che, laddove ci sia una dichiarazione di pubblica utilità, siano i soggetti privati inerti a dover sostenere gli oneri finanziari dell’intervento. L’unica criticità che vedo è che in realtà si conferma una previsione normativa già prevista”.

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Enoch Soranzo ha rimarcato “l’importanza di una proposta normativa che regola chiaramente la possibilità di stipulare convenzioni tra Consorzi di bonifica ed Enti locali al fine di implementare la sicurezza idrogeologica dei nostri territori sostituendo i privati inadempienti con oneri a loro carico”. A favore del Pdl anche il consigliere della Liga Veneta per Salvini Premier Giuseppe Pan “una norma che pone l’attenzione su un problema molto sentito dai sindaci, anche alla luce delle alluvioni e degli eventi eccezionali che hanno colpito recentemente i nostri territori”.

Parere positivo al Pdl anche da parte del consigliere Dem Andrea Zanoni “soprattutto dopo aver assistito a eventi metereologici estremi, come nubifragi e bombe d’acque, fenomeni ai quali non eravamo abituati, è fondamentale mantenere puliti i nostri fossati; bene quindi che in caso di inerzia dei privati il Comune possa intervenire con ordinanza, eseguire l’intervento resosi necessario e poi rivalersi sui privati inadempienti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà