CRV – Sesta commissione: primo sì a relazione sullo stato degli affari europei

13 Ottobre 2021

La commissione Cultura del Consiglio regionale del Veneto ha espresso parere favorevole (con l’astensione delle opposizioni) alle relazioni annuali sullo stato degli affari europei per il 2019 e il 2020. I due rapporti riassumono la partecipazione del Veneto al processo normativo dell’Unione Europea, lo stato di avanzamento degli interventi regionali cofinanziati dalla Ue, la partecipazione del Veneto ad iniziative e programmi della Commissione Europea, lo stato di attuazione dei fondi comunitari Fesr, Fse, Psr, Feamp e dei programmi di cooperazione territoriale: in totale la programmazione comunitaria a fine 2020 ha registrato una dotazione finanziaria complessiva di 3.172 milioni di euro e ha consentito – nell’arco temporale 2014-2020 – di attivare 797 bandi e di finanziare quasi 70 mila progetti. A seguito dell’emergenza Covid il Veneto, d’intesa con le autorità comunitarie, ha provveduto a riorientare alcuni bandi dei programmi comunitari Fesr, Fse e Psr per oltre 250 milioni di euro per sostenere l’occupazione e l’inclusione e contrastare l’impoverimento economico e familiare. Completano i due report, che passano ora all’esame delle altre commissioni e poi dell’aula consiliare, le posizioni assunte dalla Regione del Veneto nell’ambito della Conferenza Stato-regioni in relazione a questioni e nomine comunitarie e l’analisi delle procedure di infrazione alla normativa comunitaria d’interesse dello Stato e di interesse della Regione del Veneto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà