CRV- Prima commissione – Promosso conflitto d’attribuzione nei confronti del Tar Veneto

27 Luglio 2022

La Prima commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto, convocata nella pausa degli odierni lavori d’Aula, ha dato a maggioranza il proprio via libera alla Proposta di deliberazione amministrativa n. 48, d’iniziativa consiliare, relativa alla promozione del conflitto d’attribuzione, ai sensi della L. n. 87/1953 ‘Norme sul funzionamento della Corte costituzionale’, nei confronti del Tribunale amministrativo per il Veneto e per esso dello Stato. In sostanza, si propone il conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato e poteri della Regione in esito all’assunzione da parte del Tar per il Veneto – in sede cautelare sul ricorso promosso dal Comune di Rivoli Veronese contro la L. reg. n. 2/2022 di approvazione del Piano Faunistico Venatorio per esclusione del comune di Rivoli Veronese dalla zona faunistica Alpi – dell’Ordinanza n. 615/2022 con la quale il Tar stesso ha ritenuto sussistente la propria giurisdizione anche su legge regionale, sia disapplicando la legge regionale in questione, sia ordinando alla Regione di provvedere nei termini disposti dall’ordinanza medesima. Il provvedimento potrà così essere inserito all’ordine del giorno dei lavori consiliari.

Via libera, infine, per quanto di competenza, al parere sul Progetto di legge n. 148, d’iniziativa della Giunta, relativo alle modifiche alla L. reg. n. 21/2020 ‘Misure urgenti per il supporto alla liquidità delle Imprese colpite dalla crisi correlata all’epidemia Covid-19. Seconda variazione generale al bilancio di Previsione 2020-2022 della Regione del Veneto’ e alla legge regionale 25 novembre 2019, n. 44 ‘Collegato alla legge di stabilità regionale 2020’. Il Pdl n. 148 può così rientrare presso la Terza commissione, ove si trova attualmente incardinato, per la prosecuzione dell’esame istruttorio.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà