CRV – Primo sì a legge di rilancio del Memoriale da valorizzare in chiave culturale e turistica

07 Settembre 2022

Primo sì da parte della commissione Cultura e turismo del Consiglio veneto al progetto di legge n. 149 dedicato alla Grande guerra e alla valorizzazione del Memoriale Veneto di Montebelluna: la commissione riunitasi fuori sede, a villa Correr Pisani di Biadene di Montebelluna che ospita dal 2018 l’innovativo museo ‘immersivo’ e multimediale creato in concomitanza con il centenario della Grande Guerra, ha approvato – in loco – l’articolato del progetto di legge intitolato “La Grande Guerra infinita”. Obiettivo dell’iniziativa legislativa – che ha come primo firmatario l’ex sindaco di Montebelluna – è impegnare la Regione del Veneto alla “collaborazione istituzionale col Me.Ve”, in qualità di centro di coordinamento di studi e ricerche, e nel contempo attivare “la rete degli organismi di gestione delle destinazioni e del club di prodotto dei luoghi del primo e del secondo conflitto mondiale”, in modo da far vivere il Veneto al fronte anche come meta del turismo culturale ed esperienza di formazione. A guidare la commissione regionale alla scoperta del Memoriale Veneto di Montebelluna è stata la direttrice Monica Celi, che ha illustrato le peculiarità del monumento ideato e realizzato sull’esempio del memoriale europeo di Caen sulle coste della Normandia. Al termine della visita la commissione ha discusso e approvato all’unanimità i tre articoli del testo di legge, che ha già ricevuto anche il parere favorevole del Consiglio delle autonomie locali. Per il voto finale di approvazione manca ora il giudizio di compatibilità finanziaria in capo alla commissione Bilancio del Consiglio: per i due obiettivi di valorizzazione culturale del Me.Ve e di rilancio dei prodotti e dei percorsi turistici legati alla ‘guerra infinita’ dell’ultimo secolo lo stanziamento annuo ipotizzato è di 350 mila euro.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà