CRV – Sesta commissione avvia esame manovra di bilancio 2023-25

09 Novembre 2022

La commissione Cultura, Istruzione, Sport e Turismo del Consiglio veneto, guidata da Francesca Scatto (Lega), ha preso visione della manovra regionale di bilancio per il 2023, per le materie di propria competenza. La commissione è infatti chiamata a concorrere, insieme alle altre, all’istruttoria di approfondimento della legge di stabilità 2023, del collegato e della relativa legge di bilancio per il prossimo esercizio, prima dell’approdo finale in aula. Alla presentazione della manovra ha partecipato anche l’assessore regionale all’istruzione, formazione e lavoro Elena Donazzan insieme agli staff tecnici delle Direzioni regionali coinvolte, che hanno ricapitolato le poste di bilancio per le politiche dell’occupazione, della formazione, dell’istruzione e del diritto allo studio. L’attenzione della commissione si è concentrata in particolare sulle risorse necessarie per assicurare borse di studio universitarie a tutti gli idonei, alla luce del maggior numero degli aventi diritto, dell’incremento previsto per gli importi delle borse e delle relative quote di compartecipazione regionale richieste dal Pnrr: per il 2022-23 in Veneto mancherebbero all’appello ulteriori 4,8 milioni di euro per coprire il fabbisogno degli aventi diritto.  La settimana prossima, mercoledì 16 novembre – ha annunciato la presidente Scatto – la commissione incontrerà i rappresentanti del mondo delle attività culturali, della formazione, del turismo e del tempo libero per raccoglierne osservazioni e pareri sulla manovra di bilancio regionale in esame.

La commissione ha inoltre preso visione della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanzia 2023-25, in relazione alle politiche per l’istruzione, il diritto allo studio scolastico e universitario, la tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali, i giovani, lo sport e il tempo libero, lo sviluppo del turismo. La Nota di aggiornamento dà il quadro generale, gli obiettivi strategici e operativi e gli orientamenti di bilancio per il prossimo triennio e verrà messa al voto nelle prossime sedute. “Metteremo sotto esame – ha anticipato la vicepresidente Elena Ostanel (VcV) dai banchi delle opposizioni – la coerenza tra il quadro degli obiettivi e capitoli di spesa del prossimo bilancio, con particolare attenzione alle politiche per la prima infanzia, per i giovani, per il diritto allo studio, per l’occupazione e per il contrasto alle povertà”.

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

© Copyright 2022 Editoriale Libertà