Proteggere beni, case e imprese con allarmi e monitoraggio costante

17 Maggio 2024 18:30

Secondo l’Istat, nel 2023 a Piacenza si sono verificati più di 4.000 furti, di cui ben 917 in abitazioni, 382 in esercizi commerciali e 476 furti con destrezza. È un dato che è peggiorato negli ultimi due anni, dato che nel 2021, sempre secondo Istat, i furti erano poco più di 3.000. Appartamenti, ville, garage, bar, negozi ed aziende, nessuno è immune: una vivace criminalità colpisce bersagli variegati. A farne le spese sono principalmente abitazioni ed attività commerciali, a cui vengono sottratti beni e contanti. Tuttavia, sarebbe riduttivo considerare solo le conseguenze economiche dirette, ovvero quelle che possono essere quantificate rendicontando il denaro e le merci sottratte, poiché vi sono una serie di conseguenze “accessorie” che spesso hanno un impatto lesivo maggiore.

Metronotte Piacenza durante un intervento in provincia

I problemi per le aziende
Nel caso di un furto ad un negozio o ad un’azienda, la riapertura il giorno successivo all’evento e la ripresa delle normali attività non sono assolutamente scontate. I ladri per raggiungere il loro scopo non esitano a danneggiare impianti, macchinari, muri, porte e finestre che possono ostacolarli nei loro propositi.
Inoltre, il materiale sottratto potrebbe essere di importanza fondamentale per l’attività, ad esempio: cavi di rame degli impianti elettrici, carburante nei serbatoi dei mezzi pesanti, componenti meccaniche, semilavorati e, ovviamente, prodotto finito.
Il danno quindi non si limita al materiale rubato, ma è amplificato dall’impossibilità di ricominciare subito a lavorare, a vendere, a produrre pezzi, ad evadere ordini e a ricevere clienti. Nei casi peggiori questo si risolve nel mancato rispetto dei tempi di consegna, avendo quindi conseguenze a livello commerciale e reputazionale.

Un furto ripreso dalle telecamere di Metronotte Piacenza

Le conseguenze dei furti in abitazione
I furti nelle abitazioni invece, oltre alle note conseguenze economiche, producono effetti psicologici seri per chi li subisce.
Vedere la propria casa violata, messa a soqquadro e rimasta per ore alla mercè di sconosciuti, provoca uno shock. È difficile farsene una ragione e, nella prima fase dopo l’evento, allo shock si accompagna l’incredulità. Si prova una forte sensazione di vulnerabilità, poi subentrano tristezza, rabbia e paura.
A questi problemi psicologici si somma la conta dei danni che i proprietari di casa devono affrontare: finestre rotte, porte smurate, serrature distrutte. Infine, va aggiunta al conto la sgradevole consuetudine di alcuni malviventi di compiere atti vandalici all’interno delle abitazioni da loro visitate.

In caso di furti o rapine
Qualora si fosse vittime non di furto ma di rapina, ovvero quando c’è minaccia o uso di violenza, le conseguenze sono ovviamente peggiori, come hanno avuto modo di sperimentare una famiglia di Quarto lo scorso 1° marzo, ed un anziano signore di Bettola il 10 di marzo. Si tratta quindi di eventi traumatici dalle molteplici conseguenze, che hanno strascichi economici e psicologici. Per uscirne occorre chiedere sostegno, gestire le proprie emozioni, prendersi cura di sé stessi, della propria casa e della propria attività, e reagire alla paura preoccupandosi della propria sicurezza.

Proteggersi da ogni evenienza
Come ci possiamo occupare della nostra sicurezza ed evitare di incorrere in questi episodi? Secondo la teoria sulle attività routinarie sviluppata da M. Felson e L.E. Cohen, è probabile che un crimine si verifichi se ci sono tre elementi: un criminale motivato, un bersaglio appetibile e l’assenza di un guardiano capace.
Noi normali cittadini non possiamo impedire la presenza di criminali motivati, ma possiamo diventare bersagli difficili e possiamo incaricare guardiani capaci.
Occuparsi della nostra sicurezza quando non abbiamo ancora subito furti è l’approccio migliore per evitarli.

Soluzioni su misura
Come? Le contromisure per risultare meno appetibili sono diverse, tra le più efficaci sicuramente c’è l’installazione di impianti d’allarme e di videosorveglianza, integrata con le recenti tecnologie di analisi video intelligente.
Lo staff tecnico Metronotte progetta soluzioni su misura per abitazioni ed aziende, selezionando le tecnologie adeguate in base al contesto in cui verranno utilizzate.

Metronotte: i guardiani ai quali affidarsi
E il guardiano capace? È la centrale operativa di Metronotte, attiva 24 ore su 24, che riceve e gestisce le segnalazioni di allarme ed invia le guardie giurate in servizio di pattuglia ad intervenire sugli allarmi. La presenza capillare sul territorio delle pattuglie Metronotte consente tempi di intervento molto rapidi, utili a prevenire e sventare furti ed intrusioni. Questi elementi combinati alzano il livello di protezione delle nostre case ed aziende, riducendo significativamente la probabilità di essere vittime di furti e rapine.

Professionalità come garanzia
La sicurezza è un tema serio, che incide sulla qualità della vita delle nostre famiglie e delle nostre aziende. Rivolgetevi a chi la fa per mestiere, i professionisti di Metronotte sono a disposizione per progettare soluzioni per la nostra sicurezza.

© Copyright 2024 Editoriale Libertà