Dieci euro a bollitore, 45 per computer: in Francia bonus per aggiustare gli oggetti

25 Novembre 2022

Da dieci euro per un bollitore o un tostapane a 45 euro per un computer.
I francesi potranno presto beneficiare di un bonus, introdotto dal governo, per far riparare i loro apparecchi elettrici ed elettronici, nell’ottica di una spinta senza precedenti in Europa per allungare la vita dispositivi e ridurre, così, gli sprechi.
Questo fondo di “riparazione’” previsto da una legge sull’economia circolare del 2020, entrerà in vigore il 15 dicembre, con una prima serie di dispositivi interessati, seguita da altre categorie di apparecchiature a partire dal 2024.
Il governo ha stanziato 410 milioni di euro per sei anni e il finanziamento viene assicurato dai produttori, attraverso le organizzazioni incaricate di gestire il “fine vita” dei dispositivi. Da metà dicembre, i francesi potranno rivolgersi a uno dei primi 500 riparatori autorizzati e beneficiare di uno sconto fisso. A poco a poco, il numero dei riparatori autorizzati sarà esteso: 1.500 sono previsti entro il 2023 e 10.000 entro il 2027.
Al momento sono una trentina le tipologie di apparecchi elettronici sui quali verrà applicato lo sconto: macchine per il caffè, ferri da stiro (10 euro), aspirapolvere, trapani/avvitatore, lettore dvd, home cinema, strumenti musicali, biciclette, monopattini (15 euro), giochi, box (20 euro ), cantinette, lavatrici, frigo/freezer, tablet, cellulari (25 euro), televisioni, videoproiettori (30 euro). Nel 2024 si aggiungeranno friggitrici, stampanti, robot da cucina e forni a microonde e, dal 2025 saranno inclusi condizionatori, asciugacapelli, ventilatori.
Spiega Nathalie Yserd, direttore generale di Ecosystem, che gestisce il fondo con un’altra eco-organizzazione, Ecologic: “Tutto ciò che contribuisce ad allungare la vita dei prodotti va a beneficio dell’ambiente, evitando lo spreco risorse naturali”.
Oggi, il numero di riparazioni effettuate ogni anno in Francia – dove circolano circa 1,5 miliardi di apparecchiature elettriche ed elettroniche – è stimato in 10 milioni. Obiettivo: aumentare del 20% questo volume.

[email protected]

© Copyright 2022 Editoriale Libertà