Atletico Bp e Lupa: valanga di gol e belle vittorie in rimonta

11 novembre 2012

Sotto di due reti, l’Atletico Bp Pro Piacenza non molla e parte in rimonta. Alla fine, vince 4-2 contro Fidenza. Gara da applausi per l’undici allenato da mister Franzini, capace di mettere a segno una vittoria di carattere nonostante le prime battute non siano state incoraggianti.

HIGHLIGHTS – L’avvio è subito complicato per la compagine piacentina. Al 4′, Iadaresta incornicia e porta avanti il Fidenza. Tredici minuti dopo, arriva il raddoppio della squadra di casa con la rete di Pessagno. Ma l’Atletico non ha nessuna intenzione di farsi condizionare da due reti ad inizio match. Tanto che, già al 19′, accorcia le distanze con Bignotti. A 5 minuti dall’intervallo, Piccolo riporta la situazione in parità. E’ 2-2. Nella ripresa, al 54′, Matteassi insacca il gol del vantaggio che sancisce una rimonta di grande carattere: 3-2 per l’Atletico Bp Pro Piacenza. Altri 9 minuti e Piccolo raccoglie il rimpallo su tiro di Nicolini. Firma, così, un 4-2 che definisce una volta dio più il ruolo da prima della classe dell’Atletico Bp nella Serie D.

In eccellenza, altra prova di carattere della Lupa Piacenza. Con soli 5 minuti da giocare, i biancorossi sono sotto di una rete contro Termolan Bibbiano. Riescono a pareggiare prima, andare in vantaggio poco dopo e vincere la gara al termine. La Lupa consolida il suo primato in classifica dopo l’odierna vittoria al Garilli.

HIGHLIGTHS – La Lupa è padrona del campo ma Bibbiano va in vantaggio con Nosenzo (18′). Passano 4 minuti e c’è, incredibilmente, il raddoppio e la doppietta di Nosenzo. Dopo alcune azioni da gol e due pali colpiti, al 36′ del primo tempo la Lupa Piacenza trova la rete che accorcia il risultato su tiro di Arena. Nella ripresa, la partita è piuttosto contratta. Al 34′, Fumasoli riesce a pareggiare. Ma al 37′, Bibbiano è ancora in vantaggio con un 3-2 che sembra chiudere i conti. Ma è solo un’illusione: al 43′, dopo rigore per la Lupa sbagliato da Franzese, Fumasoli trova il 3-3. Quanto il cronometro segna 50 minuti di gioco nel secondo tempo, ecco il terzo centro di Fumasoli che sancisce il definitivo 4.3 per la Lupa.

 

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Sport

NOTIZIE CORRELATE