La Rebecchi Nordmeccanica vince e convince contro Modena

18 novembre 2012

Piacenza conquista una difficilissima partita rimontando per due volte lo svantaggio nel conto set e chiudendo vittoriosamente il set di spareggio dopo quasi due ore e mezzo di gioco contro Modena.

“Abbiamo avuto molte difficoltà stasera – commenta Laura Nicolini -. La loro grande difesa ha catturato veramente tanti palloni difficili, passandoli poi alle attaccanti che sanno essere molto pericolose. Non è stata una sorpresa, ci aspettavamo una lotta molto difficile contro Modena, ma allo stesso tempo sapevamo dentro di noi che potevamo farcela”.

“È stata una partita durissima, di altissimo livello tecnico – aggiunge Stefania Sansonna -. Modena aveva preparato la sfida tatticamente molto bene, mettendoci in difficoltà in moltissime occasioni”.

PRIMO SET – In apertura di partita si vede molto equilibrio in campo, le squadre si studiano e i punti restano molto vicini. Il primo scossone è uno scatto avanti di Modena che si porta sul 7 a 5, ma Piacenza reagisce all’istante e va al comando con 12 punti contro 8. Modena resta per un po’ a distanza, poi rimonta velocemente fino al 13-13. Gli scambi diventano sempre più intensi, le squadre si superano a vicenda prima che Modena allunghi di nuovo arrivando al 21 a 18. Piacenza si riporta sotto, ma dal 22 a 21 è Modena a partire per la volata che decide il primo set: 25 a 22.

SECONDO SET – Gioco spettacolare fin dall’inizio, un testa a testa che dura parecchi scambi infiammando il pubblico, fra cui non manca il gruppo dei Pink Wolf. Dopo un grande muro che vale il pareggio a quota 10, Piacenza prende due punti di vantaggio ma viene subito raggiunta e le squadre riprendono a superarsi in continuazione. Piacenza riesce a strappare coi denti tre punti di vantaggio che muovono il punteggio al 18 a 21, e Il finale è incandescente: Modena difende tenacemente ogni pallone ma Piacenza chiude con un grande crescendo guadagnandosi il 20-25.

TERZO SET – Stavolta Piacenza va in vantaggio dopo pochissimo, e nella prima fase del set riesce a tenere Modena a una distanza che raggiunge i tre punti. Le padrone di casa pareggiano a quota 12, Piacenza si riprende i tre punti di vantaggio ma nel finale del set Modena ribalta la situazione e chiude con un 25 a 22 che riporta il conto set sul 2 a 1.

QUARTO SET – Ancora è Piacenza a mettersi in luce in apertura del set, e al primo intervallo le ragazze di Mazzanti sono in testa per 8 a 5. Quando Modena rimonta fino al 10-11 sembra di riascoltare la stessa musica del set precedente, ma stavolta Piacenza cambia ritmo dando il via a un crescendo rossiniano che culmina con i tre punti consecutivi che chiudono il set: 19 a 25, si va al tie break.

TIE BREAK – Piacenza sembra inarrestabile e continua a macinare punti, quando Modena mette a terra il primo pallone sono già cinque i punti piacentini. Al cambio di campo Piacenza è avanti 8 a 4, entrambe le squadre giocano ancora alla grande malgrado la partita sia iniziata da più ormai da più di due ore. Modena prova a rifarsi sotto ma è respinta da un Piacenza che riesce sempre più a mettere in crisi la pur ottima difesa avversaria e ad inventarsi nuove e sempre più efficaci traiettorie in attacco. Un bell’attacco e un bel muro di Piacenza valgono i due punti che chiudono il quinto set sul 15 a 9: Piacenza batte Modena 3 a 2.

IL TABELLINO
ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 2-3 (25-22, 20-25, 25-22, 19-25, 9-15)
ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA: Croce (L), Valeriano 2, Paggi 9, Glass 2, Barazza 21, Spasojevic 2, Brussa, Aguero 24, Rinieri 5, Mari, Horvath 17. Non entrate Harmotto, Scarabelli. All. Cuello.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 10, Turlea 20, Meijners 2, Secolo 16, Nicolini 13, Ferretti, Sansonna (L), Radenkovic 2, Bosetti 13. Non entrate Frigo, Gennari, Zilio. All. Mazzanti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE