Copra Elior furibonda con la Lega: nessuna certezza per la Supercoppa

30 Aprile 2013


Copra Elior Piacenza non disputerà la finalissima di Supercoppa 2013. E’ quanto stabilito dalla Lega Volley nel caso in cui i biancorossi non dovessero aggiudicarsi il titolo tricolore, e che dunque smentisce la teoria che voleva i biancorossi certi della finale di Supercoppa. Sarebbero Itas Diatec Trentino (vincitrice coppa Italia) e Lube Banca Macerata (seconda classificata di coppa Italia) a contendersi il trofeo, nel caso in cui i trentini si aggiudicassero anche lo scudetto. “Il nostro grande stupore – recita il comunicato diramato dall’ufficio stampa di Copra Elior – è motivato dal fatto che, meno di 10 giorni fa, per la precisione il 22 aprile scorso, alle 14.56, la Lega Volley stessa ci comunicò che saremmo stati noi, Copra Elior Volley, a giocare la Supercoppa 2013 in quanto finalisti del Campionato e in ragione del fatto che Itas Diatec Trentino è già classificata. E’ evidente che, subito e anche con una certa soddisfazione, ci eravamo prodigati per informare i nostri Sponsor, i nostri tifosi, la nostra community, e per divulgare la notizia sui media. Tra l’altro, su questo fronte, siamo stati ben supportati dai giornalisti sportivi, alcuni dei quali hanno ricevuto la conferma della notizia dalla Lega stessa, in occasione di telefonate fatte per avere maggiori informazioni. E’ chiaro che non siamo disposti ad accettare questa novità che ci crea un significativo danno di immagine su tutti i fronti, per non parlare del malcontento in Società a tutti i livelli e soprattutto del nervosismo che sta intossicando i nostri atleti”.
Un comunicato durissimo che prosegue, soffermandosi sul “tempismo” con il quale la Lega avrebbe informato la società biancorossa, proprio alla vigilia di un appuntamento importantissimo come quello che attende i ragazzi di Monti.
“Non comprendiamo questo esagerato tempismo del comunicato – prosegue lo sfogo di Copra Elior – giusto alla vigilia di una gara di finale per noi importantissima. (Ma non si poteva aspettare giovedì pv o il 13 maggio?). Quindi fermo restando che non siamo assolutamente disposti ad accettare questa novità, invitiamo caldamente la Lega Volley a trovare una soluzione in merito perchè la nostra squadra sicuramente si presenterà in campo il giorno della Supercoppa 2013. Inoltre ci riserviamo di valutare i danni di immagine e economici sopra descritti che non abbiamo nessuna intenzione di supportare personalmente. Concludiamo dicendo che siamo molto delusi e amareggiati: noi oggi avremmo dovuto restare concentrati sulla nostra finale e invece siamo qui a spendere energie per difenderci da un “colpo basso” e ad avvelenarci lo spirito e la mente nel cercare di capire una “mossa” quanto meno spiacevole e che mette in ridicolo noi e tutto il nostro sistema”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà