Cultura e motori affascina il Politecnico, in mostra 10 auto gioielli d’ingegneria

04 Maggio 2013

Le auto in mostra al Politecnico fino a domani

Undicesima edizione per Cultura e motori, la manifestazione che porta la passione per le quattro ruote proprio sotto le volte storiche della sede piacentina del Politecnico. Ad organizzarla il Club Piacentino Automotoveicoli d’Epoca (Cpae), Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale – Centro per lo sviluppo del Polo di Piacenza, Comune, Provincia e Fondazione di Piacenza e Vigevano. Protagonisti quest’anno sono “Piccoli bolidi, grandi passioni”, ossia i costruttori artigianali di vetture da competizione, alcune delle quali sono state messe in mostra sul prato dell’ateneo, attirando l’attenzione degli studenti, ma anche di numerosi visitatori arrivati appositamente per ammirare Lancia Stratos, Barchetta, Siata Gran Sport, una De Sanctis di Formula 3000, una Dagrada Formula Junior e un prototipo del pilota e costruttore piacentino Gino Cavanna. Tutte auto che a loro modo hanno fatto un piccolo pezzo di storia.

Ospiti d’eccezione della manifestazione, che prosegue anche domani, Gianni Tonti (ex direttore tecnico squadra corse Hf) e Lorenzo Morello, ex direttore ingegneria veicolo e motopropulsori Fiat, il qualche ha lanciato un messaggio ai giovani studenti di ingegneria: “Sembra paradossale dirlo in questo periodo di crisi, ma è proprio adesso il momento in cui si deve credere in se stessi e nelle proprie idee, perché ci sono molte opportunità. Bisogna studiare, preparasi bene e puntare a realizzare le proprie aspirazioni”.

I relatori del convegno

© Copyright 2021 Editoriale Libertà