Piacenza Calcio: si blocca la trattativa con Stefano Tignonsini

26 Giugno 2013


Sembrava fatta, poi all’improvviso il brusco stop. Stefano Tignonsini, dopo l’addio giunto a fine stagione, pareva destinato al ritorno dopo l’abbandono imprevisto di Commisso per motivi professionali.
“Il fatto che si sia aperto uno spiraglio per la mia permanenza a Piacenza non può che rendermi felice – ha detto lo stesso Tignonsini -. Come potrebbe essere altrimenti? L’auspico è quello che da uno spiraglio, si passi ad una vera e propria volontà in tal senso. Io ora non posso che attendere le decisioni del direttore Merli”.
Cosa frena il ritorno? Il mercato del Piace è stato, fino a questo momento, assai dispendioso e Tignonsini rappresenta una prima scelta per la categoria: è da valutare quindi la reale intenzione dei vertici biancorossi. Investire ulteriori risorse per un “usato sicuro” per il reparto arretrato oppure attendere la potenziale occasione che potrebbe riservare il mercato da qui a fine sessione: queste le alternative per il direttore sportivo Marzio Merli. Nel frattempo, al domicilio di Tignonsini, si sono fatte vive Alzano Cene e Derthona.

Notizia delle 17
Piacenza Calcio, tra marketing e calciomercato: così si cerca il rilancio

Non passa soltanto attraverso un calciomercato condotto da protagonisti, ma anche da un’abile politica di marketing, il rilancio definitivo del Piacenza Calcio. Sembrano averlo capito in fretta in via Gorra dove, da alcuni mesi, anche sotto l’aspetto della comunicazione, si sta lavorando intensamente per fornire un’immagine nuova del club biancorosso. Una maggiore apertura all’esterno che è già valsa la “conquista” di nuove ed importanti sponsorizzazioni.
Venerdì prossimo sarà presentato il nuovo sito internet della società: “Sarà una piattaforma che consentirà un’interazione notevole con i tifosi” ha detto Marco Scianò, consulente della società.
E proprio per ciò che concerne i supporters, si fa strada l’ipotesi di procedere, per la prossima stagione, con l’apertura della gradinata del Garilli. Diverrebbe così il rettilineo il nuovo centro del tifo più caldo.
E’ stato infine prolungata la possibilità di prender parte all’azionariato popolare: si potrà sottoscrivere la lettera di intenti fino al prossimo 15 luglio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà