Piacenza

Caso Bovolenta: rinviati a giudizio i due medici che rilasciarono l’idoneità

30 giugno 2013


L’idoneità sportiva rilasciata a Vigor Bovolenta costa ai due medici firmatari, il rinvio a giudizio da parte della Procura di Forlì.
Omicidio colposo: questo il grave capo di accusa per i due dottori che, alla luce degli accertamenti eseguiti, non avrebbero constatato la patologia coronarica della quale era affetto Bovolenta. Il giocatore, come noto, morì in campo a soli 37 anni a Macerata, nel corso di una gara di campionato quando vestiva la casacca della Softer.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport